Campagna SMS Solidale: inizia la nuova era “a pagamento”?

 

E’ veramente finita l’era delle campagne sms solidali “gratis”? Sembrerebbe proprio di si…

E’ notizia di pochi mesi fa, la creazione da parte di Telecom Italia, Vodafone Italia e Wind, di “Dono per…” una società consortile a responsabilità limitata, che gestirà le iniziative per la raccolta e la distribuzione di fondi a scopo di beneficenza.

La società, senza fini di lucro, nasce per garantire uguaglianza e unicità di comportamento alle organizzazioni non profit, e gestire e “ottimizzare” le campagne sms solidali.

Il suo compito principale sarà quello di coordinare l’intero processo dell’sms solidale, con particolare attenzione da un lato a razionalizzare tale strumento, oggi a costo zero per le Associazioni, dall’altro potenziarlo offrendo ulteriori servizi a pagamento, come per esempio il numero di telefono e l’anagrafica del donatore che permetterebbero alle onlus di avere un database più corposo e aggiornato. (L’Inghilterra ci ha superato in questo!).

L’ sms solidale, oggi infatti non porta alcun profitto per gli operatori telefonici ma rappresenta solamente un lavoro a “fondo perduto”, con elevati costi e nessun introito.

Altra novità in merito alle campagne sms, ma che in Inghilterra è già cosa nota da un po’ di anni, (vedi articolo), è la concessione del numero solidale per periodi più lunghi rispetto ai canonici 15-20 giorni e la possibilità di donare importi maggiori di 1 o 2 euro da rete mobile.

Di fronte a questo cambiamento sono tante le perplessità delle Associazioni, “più piccole”, che vedono sempre più vicino il rischio di essere fagocitate dai “colossi del non profit”, non potendosi permettere di pagare i servizi aggiuntivi.
Sarà l’inizio della fine delle piccole Organizzazioni?

Le società telefoniche promettono che è solo una mera riorganizzazione e che tutte le Associazioni avranno lo stesso trattamento e la stessa regolamentazione per accedere all’attivazione del numero solidale.

Ai posteri l’ardua sentenza!

 

 a cura di Alessia De Rubeis

Altri articoli