DIGITAL DONOR CARE: il progetto pilota con Mission Bambini

DIGITAL DONOR CARE: il progetto pilota con Mission Bambini
05Feb2020

DIGITAL DONOR CARE: il progetto pilota con Mission Bambini

Sviluppare una relazione sempre più profonda, personalizzata e interattiva con il donatore è possibile, è green, è digital.

Questi i presupposti che ci hanno guidato nello sviluppo di un importante progetto di digital donor care, la Direct Page, che ci ha visti impegnati per tutto il 2019 insieme a Mission Bambini, fondazione che dal 2000 ha lo scopo di dare un aiuto concreto a bambini poveri, ammalati e senza istruzione.

La Direct Page è l’innovativo servizio che Atlantis Company ha sviluppato per affrontare le nuove sfide del mondo digitale, rendendo i sostenitori veri attori della donor experience, legandoli all’organizzazione con il doppio filo della gratificazione e del coinvolgimento.

I principali obiettivi, condivisi con la Fondazione, alla base del progetto hanno riguardato due tematiche centrali:

  • Migliorare in termini di efficienza gli strumenti organizzativi e le risorse a supporto dell’organizzazione, che ambisce a diventare più reattiva nel raccogliere le sfide future, in primo luogo legate al cambio generazionale.
  • Abbattere i costi legati alla stampa dei materiali cartacei per gli aggiornamenti periodici verso i donatori regolari, una scelta ecologica che va nella direzione della sostenibilità ambientale.

Nello specifico, il progetto è rivolto ai sostenitori SAD regolari e coinvolge 55 progetti del sostegno a distanza, distribuiti in 26 paesi del mondo. Tutti dati sono stati raccolti in una pagina personalizzata riservata, con l’unico obiettivo di migliorare il rapporto con il proprio sostenitore e renderlo protagonista attivo e integrante nella storia dell’organizzazione.

Ogni singolo donatore può così rivivere, tramite le proprie pagine personali, la sua storia insieme a Mission Bambini e ai bambini che ha adottato, in modo dedicato, innovativo, emozionale e interattivo.

Il progetto è stato lanciato a Natale e in questa occasione ogni donatore ha ricevuto una sorpresa speciale: un video dedicato, personalizzato con il nome del bambino adottato e declinato in base al paese d’origine. Nel video il ringraziamento unico ed emozionale da parte di tutti i bambini di Mission Bambini.


Introduzione alla pagina del proprio sostegno con la sorpresa speciale: il video personalizzato di ringraziamento da parte dei bambini di Mission Bambini.

 

All’interno di queste pagine, inoltre, il sostenitore ripercorre i passi del suo sostegno attraverso immagini, foto, disegni, pagelle, riceve tutti gli aggiornamenti e può scaricare le schede di approfondimento relative al bambino o al gruppo di bambini sostenuti, in Italia e all’estero.

 


Sezioni dedicate al sostegno attivo con dati, foto, scheda di approfondimento e focus sulle ultime notizie della comunità di appartenenza.

 

Infine, uno spazio è appositamente pensato per l’engagement del donatore, con la possibilità di inviare un messaggio di speranza e di auguri a tutti i bambini. Tutti i messaggi inviati hanno alimentato automaticamente un wall digitale.

Postwall digitale messaggi donatori

 

Un lavoro complesso che ha richiesto un importante sforzo di sistematizzazione dei dati dell’organizzazione e di standardizzazione e archiviazione dei materiali multimediali, un mix di competenze specializzate e un approccio digital oriented: tutti requisiti che vanno di pari passo con la crescente digitalizzazione del contesto in cui viviamo.

E’ stato un anno all’insegna di grandi sforzi comuni, di notti insonni e tante tazze di caffè, ma alla fine la soddisfazione è stata grande, perché i donatori hanno risposto positivamente a questo nuovo modo di relazionarsi da parte dell’organizzazione e i tanti messaggi ricevuti fanno intendere che la direzione presa sia quella giusta.
Il fatto che a fine progetto abbiamo calcolato le potenziali combinazioni di pagine personalizzate e che il numero è 9.900, è solo un dettaglio trascurabile… Mica tanto (provate a moltiplicare per il numero dei vostri sostenitori…).

Federica Tammaro, Fundraising Specialist Atlantis Company
e Maurizio Grasso, Responsabile Digital Unit Atlantis Company

  • 5 Feb, 2020
  • Marta Seu
  • 0 Comments

Share This Story

Categories

, , , ;