Nasce il B&B delle ragazze madri

L’ospitalità che fa bene al cuore: taglio del nastro, a Roma, del “Bed & Breakfast della Mamma”, progetto di impresa sociale della storica associazione “Casa della Mamma”

 

Un “nido professionale” per aiutare le ragazze madri con fragilità a riprendere il loro percorso verso il futuro. Il 25 febbraio, a Roma, è stato inaugurato il “Bed & Breakfast della Mamma”: un progetto di impresa sociale nato dall’esperienza e dalla passione dell’Associazione Casa della Mamma, che da anni accoglie le ragazze madri in difficoltà e i loro bambini, con l’obiettivo di aiutarle a diventare donne e a far crescere con responsabilità e autonomia i propri figli.

Il progetto, attraverso il coinvolgimento quotidiano e attivo delle ospiti dell’associazione nel Bed & Breakfast, prevede, infatti, il raggiungimento di due importanti obiettivi: la ristrutturazione della personalità emotiva e psicologica delle ragazze grazie al lavoro e l’inizio di un percorso di formazione professionale. Aspetti entrambi indispensabile per il loro futuro.

Il Bed & Breakfast ha 6 camere da letto, 5 matrimoniali e una singola, tutte con il bagno privato, aria condizionata e internet wi-fi. Il ricavato dell’attività andrà a sostegno dei tanti progetti sostenuti dall’associazione Casa della Mamma, attiva dal 1969.

Questo progetto di impresa sociale è nato grazie allo spirito e all’impegno che Carla Berti Guerra, presidente dell’associazione, profonde da decenni in ogni attività avviata. Si teme, infatti, che la società discrimini troppo spesso le persone deboli portandoci alla cultura dell’assistenzialismo. In quest’ottica il bed & breakfast permetterà alle ragazze di percepirsi membri attivi della società, cittadine con diritti e doveri e di interrompere quel circolo di marginalità e devianza in cui rischierebbero di perdersi insieme ai loro bimbi. Il progetto offre, inoltre, una formazione professionale facilmente esportabile nel mercato del lavoro laziale, fortemente turistico, soprattutto nel territorio romano.

Atlantis sta supportando il progetto attraverso un’attività di ufficio stampa e media relations.

Per sapere di più sul progetto: www.casadellamamma.org

tags:

Altri articoli